5 agosto 2016

Vacanze 2016: tra ritorni e nuove scoperte


Ci siamo, tra qualche giorno si torna nella nostra amata Croazia, ho ancora tutto da preparare ma è solo un piccolo particolare trascurabile.

Non sarà un viaggio impegnativo come quello dello scorso anno, con quasi 4 mila km fatti in poco più di due settimane, ma non saranno neanche 14 giorni di totale relax (anche perchè dopo qualche ora in spiaggia inizio ad annoiarmi).

Giusto per il brio del fare e disfare la valigia e il tetris con i bagagli sull'auto, abbiamo scelto due mete diverse, una a settimana.

La prima settimana torneremo dove tutto è iniziato, nell'isola che ci ha fatto innamorare della Croazia: Pag.
E' stata la meta della nostra prima vacanza insieme e abbiamo deciso di tornarci dopo 6 anni per andare scoprire i luoghi che ci siamo "persi" per strada la prima volta, tra cui tutta la parte nord dell'isola.
Complice il fatto che l'isola è collegata alla terra ferma con un ponte, torneremo a Zadar per vedere lo spettacolo del "saluto al sole" a cui non eravamo riusciti ad assistere la volta scorsa. In lista c'è Nin e quasi sicuramente la visita al parco delle cascate di Krka verrà evitata anche quest'anno perchè l'idea di vedere millemila persone a bagno nella cascata mi fa venire l'orticaria.

La seconda settimana sarà dedicata a una nuova isola, in una zona che non abbiamo ancora esplorato: Dugi Otok.
E' un'isola abbastanza selvaggia, il viaggio in traghetto dura un'ora e mezza con 4 tratte al giorno. In italiano si chiama Isola Lunga e il perchè è velocemente spiegato: 40km di lunghezza per una larghezza massima di 5km.
E' presente un solo benzinaio, un mini market e non ci sono banche.
Sulla lista dei luoghi da vedere ci sono il faro di Veli Rat che è visitabile (speriamo di non avere un attacco di panico come mi è successo qualche mese fa cercando di salire sul Sancarlone ad Angera) e il parco di Telašćica con il lago salato.

In queste due settimane sarò sicuramente attiva su instagram e su facebook; vi invito a iscrivervi se ancora non l'avete fatto per non perdervi i miei aggiornamenti (e le migliaia di foto).

4 commenti:

  1. Prima l'isola Pag, e poi Dugi Otok? Non ci perderemo i racconti per vedere che effetto vi farà!... sono come ying e yang :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma anche a Pag staremo lontani dalla "movida" che non fa per noi quindi non penso che saranno poi tanto diverse come settimane.

      Elimina
  2. Ciao Chiaretta, vi ho seguiti su Facebook e mi sembra che abbiate passato una bellissima vacanza, spero sia stato davvero così. Piaciuta Dugi Otok? Meglio Dugi o Pag? Sai che io sto già sognando la prossima estate e ho già in mente un'isola...che forse vorrei abbinare proprio a Pag ...Mi piacerebbe andare a Mljet , che avevo visto solo un giorno anni e anni fa...e ora sono in fissa ...e siccome è un'isola verdissima, mi piacerebbe abbinarla per contrasto a Pag...tu dici che con un bimbo di 20 mesi sono fattibili le spiagge più belle di Pag?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara!! La vacanza è andata bene,ci siamo anche "quasi" riposati :D
      Sono due isole completamente diverse, è difficile scegliere, ma ovviamente sono tutte e due bellissime.
      Mi sembra più che giusto programmare le ferie con un anno di distanza.. Noi abbiamo fatto una specie di "celo, celo, mi manca" dei luoghi che abbiamo visto e quelli che ancora dobbiamo visitare per il 2017.
      Vedrai tu stessa quando pubblicherò il post relativo, ma Pag secondo me è fattibilissima con il Giaci. L'unica scarpinata é quella per arrivare a Beritnica, che quindi mi sentirei di sconsigliarti, ma tutte le altre sono comode. Alcune con il parcheggio praticamente in spiaggia e altre con dei sentieri di una decina di minuti ma niente di impossibile (niente cose tipo Plieski o Lubenice per intenderci).

      Elimina

Grazie per la visita!
Se volete lasciate qui sotto un segno del vostro passaggio.