15 luglio 2017

Cascate in provincia di Varese - Cascata Valvassera



Il comune di Valganna non è uno dei più grandi della provincia di Varese ma sicuramente è uno di quelli con il maggior numero di cascate sul suo territorio.
Arrivando da Induno Olona, subito dopo il birrificio Poretti (ora Carlsberg) incontrate una prima cascata a bordo strada presso il ristorante Grotte di Valganna e una seconda si trova a poca distanza da questa. Anche la seconda è facile da raggiungere, richiede un minuto a piedi ma se sapete dove si trova riuscite a vederla anche dalla strada.

La terza cascata sul territorio comunale, quella di Valvassera è più complicata da raggiungere perchè si deve fare un tratto nel letto del fiume.

L'accesso al sentiero si trova più o meno a metà strada tra l'agriturismo Baita S. Gemolo e la locanda Laghetto Fonteviva. Si tratta di una piccola piazzola a bordo strada (sulla sinistra se arrivate da Induno Olona) dove si può lasciare la macchina.


Prendete il sentiero principale e proseguite sempre dritto fino a raggiungere il greto del torrente. La cascata non è segnalata in nessun modo, ci si arriva solo se si conosce la strada.

Una volta arrivati al fiume finisce la parte facile e inizia la parte più "coraggiosa".

Io non ho molto spirito d'avventura (e zero equilibrio) ma in qualche modo sono riuscita a giungere a destinazione, anche se non con poca fatica devo ammettere.

Per questa parte di sentiero sono molto consigliate le scarpe di gomma (quelle per gli scogli per intenderci) e se volete anche un bastoncino di quelli da montagna per aiutarvi in alcuni punti, evitate di andare a piedi nudi perché i sassi sono ricoperti da uno strato di melma scivolosa. E' quasi sempre possibile camminare a lato del torrente, ma ci sono alcuni punti in cui lo si deve attraversare  per proseguire la risalita.

Io ho preferito camminare nel letto del fiume, rischiando anche di cadere almeno un paio di volte, mentre Paolo ha optato per restare fuori dall'acqua ma anche in quel caso c'erano dei punti complicati.

Dal parcheggio alla cascata ci vuole più o meno una mezz'ora, di cui una ventina di minuti da quando arrivate all'acqua. Il percorso è in leggera salita e in alcuni punti serve qualche secondo per capire dove mettere i piedi senza scivolare ma per il resto si trovano abbastanza facilmente i sassi sopra i quali camminare.


Sconsiglio di visitare questa cascata se ha piovuto parecchio perchè potreste avere problemi a capire dove camminare per l'innalzarsi del livello dell'acqua.

Dovendo seguire il percorso del torrente non potete sbagliare strada. Dopo qualche curva troverete la cascata proprio di fronte a voi.



Sul nostro canale Youtube appena nato trovate un video in cui vi mostriamo il tratto da percorrere nel letto del torrente per raggiungere la cascata, oltre alle mie grandi doti atletiche.


Conoscevate l'esistenza di questa cascata? Ci sono altre cascate in provincia di Varese che ci consigliate di andare a vedere?

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita!
Se volete lasciate qui sotto un segno del vostro passaggio.